Garanzia Giovani per 10mila
Nappi, accordo con i Commercialisti

26

Il progetto Garanzia Giovani sta registrando i risultati che speravamo, i dati segnalano che i ragazzi della nostra regione coinvolti sono più di seimila. Nei prossimi Il progetto Garanzia Giovani sta registrando i risultati che speravamo, i dati segnalano che i ragazzi della nostra regione coinvolti sono più di seimila. Nei prossimi giorni partiranno migliaia di tirocini che abbiamo autorizzato e un servizio civile a misura regionale, ed inoltre sbloccheremo ulteriori risorse destinate alla formazione finalizzata all’assunzione. Possiamo e vogliamo coinvolgere diecimila giovani con questo programma per il quale abbiamo impiegato ingenti risorse, ma che ci permette di fare la differenza grazie al fatto che c’è una sinergia reale con le altre forze in campo, come ad esempio l’Ordine dei commercialisti di Napoli”. Lo ha detto l’assessore al Lavoro della Regione Campania, Severino Nappi, nel corso del forum “Garanzia Giovani, volano per il futuro del nostro paese”. Al termine della mattinata di lavori, è stata firmato da Nappi e dal presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Napoli, Vincenzo Moretta, il protocollo di intesa regionale per la promozione del piano Garanzia Giovani nell’ambito degli studi professionali della Campania. “Il progetto Garanzia Giovani è una grande opportunità che dobbiamo cogliere al volo – ha detto Moretta -. L’Ordine dei commercialisti avrà un ruolo centrale perché permetterà alle imprese di accogliere giovani stagisti, che collaboreranno con gli imprenditori e percepiranno un compenso. È una iniziativa che si pone l’obiettivo di spingere i giovani verso un mondo del lavoro che oggi sembra chiuso”. Al convegno, introdotto dagli indirizzi di saluto di Maurizio Corciulo, vicepresidente dell’Ordine dei commercialisti di Napoli, sono intervenuti Giovanni Granata, consigliere Odcec Napoli, Tina Santillo, amministratore Psb, Annalisa Cerbone, APL Training & Working, Antonio Alfè, presidente Commissione Lavoro Odcec Napoli, Maurizio Turrà, rappresentante APL Confindustria Campania, e Alfonso Santillo, Ares Psb.