Gas, interrotti i flussi dalla Libia verso l’Italia

67

I flussi di gas dalla Libia verso l’Italia sono stati interrotti a causa di una vasta ristrutturazione degli impianti di Mellitah, situati sulla costa nordafricana. Lo riferisce una nota di National Oil Corporation (Noc), l’ente petrolifero statale libico. “Dopo diversi ritardi per vari motivi e circostanze, e sotto le istruzioni dirette del presidente della Noc, Farhat Bengdara, si annuncia l’arresto totale delle operazioni presso il complesso industriale di Mellitah per operare una ristrutturazione”, riferisce la Noc, precisando che l’avvio dei lavori inizia oggi, primo maggio. Contestualmente, l’azienda libica ha annunciato una revisione completa dei campi a gas offshore di Bahr al Salam e onshore di Wafa, operati da Mellitah Oil and Gas, societa’ compartecipata pariteticamente da Noc ed Eni, primo produttore di gas in Libia e principale fornitore di gas al mercato locale, con una quota di circa l’80 per cento.