Gattuso: “Berlusconi e Milan a 2 punte? E’ segreto di Pulcinella”

75

Milano, 22 dic. – (AdnKronos) – “Per Berlusconi il Milan deve giocare a due punte? Nulla di nuovo, è il segreto di pulcinella. Anche mio figlio che ha 10 anni sa che il presidente ama giocare con due attaccanti e una mezza punta, ma io in questo momento devo anche valutare le caratteristiche dei giocatori”. Il tecnico del Milan, Rino Gattuso, commenta così, alla vigilia della sfida di campionato contro l’Atalanta, i consigli dell’ex presidente rossonero sul modulo che dovrebbe adottare per rilanciare la squadra.

“Berlusconi mi ha chiamato il primo giorno che sono arrivato qui e siamo stati un’ora al telefono, per 14 stagioni ci siamo confrontati una settimana sì e una no, sia a livello personale che quando veniva qui. E’ un segreto di pulcinella quello che dice”, sottolinea Gattuso.

“Se andiamo a vedere -aggiunge- nelle ultime due partite si è visto Suso giocare un po’ sotto punta e c’è un lavoro dietro, se non ci arrivo un po’ alla volta si irrigidisce. Bisogna entrare piano nella testa dei giocatori. Poi non è vero che il Milan ha giocato sempre con due punte, ha giocato anche con due mezze punte e una punta e abbiamo vinto qualcosina con quel modulo. Sicuramente nel dna del Milan per tantissimi anni c’è stata la difesa a quattro, ma in attacco qualcosa in questi anni veniva cambiato. In ogni caso nessuna polemica, sapete la stima e il rispetto che ho”.