Gay: Il contenzioso blocca le opere pubbliche. Freno del 4,9% sul Pil

62

Abbattere i “contenziosi amministrativi, circa “70mila ricorsi ogni anno” che bloccano le infrastrutture necessarie al Paese e frenano la crescita per il 4,9% del Pil. Lo dice il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Marco Gay. “I circa 70mila ricorsi ogni anno – dice – con un tempo di attesa per un primo giudizio di 500 giorni, peggio di noi fanno soltanto Cipro e Malta, ci raccontano un pezzo di Italia che non funziona: il terzo valico in Liguria, il porto di Taranto, l’autostrada Roma-Latina, la stazione di Catania e potrei andare avanti per ore. Una vera enciclopedia di opere pubbliche finanziate, appaltate e bloccate. Alimentate anche da un’altra anomalia tutta italiana: le 32mila stazioni appaltanti. Il costo del non fare, di questa paralisi delle opere pubbliche, del continuo appuntamento con le aule della giustizia amministrativa, e’ un freno pari al 4,9% sul Pil, che se tolto ci consentirebbe di crescere al ritmo della Cina“.