Gb: scontri antifascisti-estrema destra

24

(ANSA) – ROMA, 30 GEN – Scontri oggi pomeriggio a Dover tra gruppi di antifascisti e manifestanti di estrema destra giunti nella cittadina nel sud dell’Inghilterra per protestare contro i migranti: secondo i media britannici, i manifestanti hanno lanciato sassi e la polizia è intervenuta in forze.
    Le violenze sono cominciate in mattinata, quando i due gruppi provenienti da tutto il Regno Unito e diretti a Dover si sono fermati per caso nella stessa stazione di servizio, a Maidstone.
    La polizia ha arrestato un uomo e negli scontri alcuni pullman sono stati danneggiati mentre sul lato di un altro pullman è stata dipinta – presumibilmente col sangue, riportano i media online – l’immagine di una svastica.
    Una volta a Dover, i manifestanti di estrema destra hanno marciato lungo le strade della città, molti a volto coperto, scortati dalla polizia in tenuta antisommossa e mostrando striscioni con la scritta ‘I rifugiati non sono benvenuti’. Ma ben presto sono scoppiate le violenze con i gruppi di antifascisti decisi a fermarli.
   

(ANSA) – ROMA, 30 GEN – Scontri oggi pomeriggio a Dover tra gruppi di antifascisti e manifestanti di estrema destra giunti nella cittadina nel sud dell’Inghilterra per protestare contro i migranti: secondo i media britannici, i manifestanti hanno lanciato sassi e la polizia è intervenuta in forze.
    Le violenze sono cominciate in mattinata, quando i due gruppi provenienti da tutto il Regno Unito e diretti a Dover si sono fermati per caso nella stessa stazione di servizio, a Maidstone.
    La polizia ha arrestato un uomo e negli scontri alcuni pullman sono stati danneggiati mentre sul lato di un altro pullman è stata dipinta – presumibilmente col sangue, riportano i media online – l’immagine di una svastica.
    Una volta a Dover, i manifestanti di estrema destra hanno marciato lungo le strade della città, molti a volto coperto, scortati dalla polizia in tenuta antisommossa e mostrando striscioni con la scritta ‘I rifugiati non sono benvenuti’. Ma ben presto sono scoppiate le violenze con i gruppi di antifascisti decisi a fermarli.