Genetica molecolare, Biogem in prima linea: Mattarella apre ad Ariano il Meeting “Le 2ue Culture”

38

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella inaugura oggi, presso la sede della Fondazione Biogem di Ariano Irpino, che ne è la promotrice, la decima edizione del meeting “Le 2ue culture” – dal titolo “Cosmologia. L’uomo eterno Ulisse nell’infinità dei mondi” – alla presenza di Ortensio Zecchino, presidente della Biogem, di Emmanuele F. M. Emanuele, presidente della Fondazione Roma e della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, nonché, segnala la Fondazione, “dei più autorevoli rappresentanti del mondo umanistico e scientifico a livello mondiale”. La Fondazione Biogem, di cui la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale presieduta da Emanuele è main partner, si conferma così in prima linea nel campo della ricerca scientifica in biologia e genetica molecolare. L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dato via libera all’impiego di una terapia innovativa nella cura della leucemia linfoblastica acuta (ALL) e di alcuni linfomi refrattari ai trattamenti tradizionali. Si tratta della terapia cellulare CAR-T (chimeric antigen receptor T), basata sulla riprogrammazione genetica delle cellule immunocompetenti del malato, che così modificate sono in grado di riconoscere quelle cancerogene, legarsi attivamente ad esse e provocarne la distruzione. Si apre dunque una nuova pagina nel capitolo delle terapie personalizzate che spostano l’obiettivo della ricerca dalla malattia all’uomo. La ricerca volta all’identificazione dei target molecolari per la terapia di precisione e personalizzata è precisamente la vocazione della Fondazione Biogem, che ha potenzialità umane e strutture (particolarmente attrezzate nella realizzazione della necessaria modellistica in vivo) per operare in tale direzione, e si sposa perfettamente con la sensibilità e l’impegno profusi da sempre dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale nelle tematiche afferenti la sanità e la ricerca scientifica ad essa applicata.