Geologi, al via in Cilento l’Hydro-geomorphological summer school

64

Nuove conoscenze, nuove esperienze e nuovi campi di lavoro professionale per un geologo al passo con i tempi, con le normative europee con le richieste della società. Per questo Laurito (Salerno), dal 21 al 27 agosto, sarà la capitale della idro-geomorfologia con la seconda edizione della scuola estiva di Idro-geomorfologia, organizzata dall’ordine regionale dei Geologi della Campania e dal Parco-Geoparco del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, patrocinata dal Consiglio Nazionale dei Geologi e supportata dal Comune di Laurito. “La summer school di Laurito – dice Francesco Peduto, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi- si sostanzia in una full immersion di sette giorni con attività di campo e di laboratorio in materia di idrogeomorfologia applicata, di versante e fluviale, che si pone l’obiettivo di approfondire le tematiche di specifica competenza del geologo centrali e propedeutiche per qualsiasi intervento sul territorio”. “Si tratta – spiega – di un’iniziativa lodevole, unica in Italia nel suo genere, motivo per il quale il Consiglio Nazionale dei Geologi ha anche concesso il proprio patrocinio”.
Per sette giorni dunque i geologi a confronto su temi importanti come la gestione delle acque. Non solo lezioni ma anche attività sul territorio con escursioni di notevole interesse. “Abbiamo deciso – ricorda Francesco Russo, presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania – di ripetere l’Hydro-geomorphological summer school, dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno e le rilevanti ricadute in campo professionale, ampliando l’offerta formativa di base con docenti di varie università della Campania focalizzando l’attenzione sulla peculiarità della figura del geologo nella valutazione, gestione e monitoraggio dei corpi idrici superficiali e sotterranei e nella loro interazione”. “Alla scuola -ha aggiunto- possono partecipare, in qualità di uditori anche tecnici ingegneri, agronomi, docenti delle scuole superiori, studenti universitari ed altri interessati alla materia”.