Germania, che figuraccia: addio Mondiali

28

di Diego Pantani

La Germania fa le valigie prematuramente dal mondiale perdendo per 2-0 contro la Corea del Sud. Molto deludente la squadra di Loew campione in carica, che non riesce ad avere la meglio sulla Corea, già eliminata. I tedeschi si affidano principalmente alle giocate dei singoli e ci provano al 39’pt con Hummels, che nell’area piccola non
riesce a trovare il varco giusto. Al 58’st Loew inserisce anche M.Gomes, ma a parte sporadiche occasioni, i tedeschi non creano pericoli agli asiatici, che disputano una signora partita. La Germania deve per forza vincere ma sblocca la partita la Corea, che al 90’st, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si porta in vantaggio con Kum
Young Gwon, che da pochi passi supera Neuer. Al 96’st, Neuer si porta in avanti per cercare il pareggio, ma subisce il contropiede della Corea, che con Son Heung Min, a porta vuota, decreta il 2-0 finale per gli asiatici. Delusione cocente per la Germania, che è apparsa una squadra che ormai ha già dato il meglio di sé. La Svezia nell’altra
gara vince in scioltezza 3-0 con il Messico, con le reti di Augustinsson, Granquist e l’autogol di alvarez, e se la vedrà con la Svizzera seconda nel girone F, che pareggia 2-2 contro il Costarica, mentre i messicani sfideranno il Brasile, capolista nel proprio girone.