Germania, “Galileo Galilei Science&Space Festival”: a Francoforte e a Darmstadt si celebra la ricerca italiana

30
In foto Giorgio Parisi

Dal 14 al 17 giugno si terrà a Francoforte e a Darmstadt la terza edizione del “Galileo Galilei Science&Space Festival”, un festival dedicato alla divulgazione di temi scientifici e alla valorizzazione della straordinaria rete di ricercatori italiani presenti in Italia e all’estero.

Come si legge sul sito del Consolato Generale d’Italia a Francoforte, questa rassegna sulla scienza, gratuita e aperta al pubblico previa prenotazione, vuole essere anche quest’anno una testimonianza concreta del ruolo di primissimo piano svolto dall’Italia nel campo della scienza di base e della ricerca tecnologica.

La terza edizione si sviluppa in quattro giornate, con un’apertura online e sessioni in presenza nei giorni successivi in tre sedi diverse: il Campus Riedberg dell’Università J.W. Goethe e la sede del Frankfurter Kunstverein a Francoforte, e nuovamente, come gli anni scorsi, la sede del Press Centre di ESA-ESOC a Darmstadt.

I relatori saranno scienziati e ricercatori italiani impegnati in università e centri di ricerca di primo piano, anche nella nostra circoscrizione consolare. Gli interventi saranno in italiano e in inglese.

Inaugura la rassegna il premio Nobel per la Fisica, il professore Giorgio Parisi, il quale, mercoledì 14 giugno alle ore 18:45, in collegamento zoom dall’Italia, verrà intervistato in inglese e parlerà dei temi presenti nel libro: “In un volo di storni. Le meraviglie dei sistemi complessi” (Rizzoli 2021) uscito anche in lingua tedesca. Modereranno l’incontro i professori Alberica Toia e Luciano Rezzolla della Goethe-Universität di Francoforte.

Giovedì 15 giugno alle ore 17:45 sarà il Campus Riedberg della Goethe-Universität di Francoforte ad ospitare in presenza la lectio magistralis del professore Luca Amendola (Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg) dedicata a “The World Algorithm – L’algoritmo dell’universo”, con la moderazione del professore Luciano Rezzolla, mentre venerdì 16 giugno, alle ore 18:30, presso la sede del Frankfurter Kunstverein il dottore Paolo Ferri presenterà, in italiano ed in inglese, il suo ultimo libro “Le sfide di Marte – Storie di esplorazioni di un pianeta difficile”, con la moderazione di Isabella Buffacchi (IlSole24Ore) e Michele Santoriello (Ufficio culturale del Consolato).

Sabato 17 giugno il Festival si sposterà a Darmstadt, presso il Press Centre di ESA-ESOC, dove, a partire dalle 16:30 si avrà modo di ascoltare l’ingegnere Ian Carnelli (ESA), che presenterà “Mission Hera – La missione Hera”, il primo tentativo concreto di realizzare un sistema di difesa planetaria dall’impatto con asteroidi con la moderazione di Paolo Ferri; seguiranno una conferenza della dottoressa Francesca Luoni (GSI-FAIR) sulla “Radiazione cosmica: l’ostacolo invisibile all’esplorazione spaziale” (moderato dalla dottoressa Federica Capellino), una “breaking news” del dottor Flavio Murolo di EUMETSAT, e infine l’intervento della professoressa Sara Buson (Università Julius-Maximilians di Würzburg) su “Beginning a Journey across the Universe – L’inizio di un viaggio attraverso l’universo” (moderato dalla professoressa Silvia Masciocchi).