Germania, il Pecorino Romano Dop si rilancia: progetto da 3,3 milioni di euro

50

Partirà entro febbraio un nuovo progetto per la internazionalizzazione del Pecorino Romano dop tra i mercati di Germania e Italia. “Pekorase Italia-Germania”, presentato dal Consorzio Pecorino Romano dop e cofinanziato dall’Ue, prevede un impegno finanziario di 3 milioni e 300mila euro in tre anni ed è risultato terzo nella classifica delle migliori proposte di finanziamento arrivate dai 27 Paesi dell’Unione. Questo indica come il percorso, per far conoscere il formaggio Made in Italy nel mondo messo in atto negli ultimi cinque anni dal consorzio, non sia terminato. I dati parziali del 2020 del Pecorino Romano dop indicano l’export in aumento sia verso i paesi UE, che nel periodo gennaio-giugno segnano un +9% (30mila quintali), sia verso il Canada dove registra un +16% (2mila quintali). I dati del dipartimento per il commercio estero americano, in controtendenza, riportano un export verso gli Usa che segna un -28% (60mila quintali). La Cina con i soli 125 quintali richiesti e con un risultato del 147% superiore rispetto allo stesso periodo del 2019 e lancia un segnale interessante per l’evoluzione in quell’area.

Nell’ultima campagna casearia, sono stati conferiti ai caseifici inseriti nel sistema di controllo del Pecorino Romano 254 milioni di litri di latte (+12% rispetto allo scorso anno). Per la produzione ne sono stati utilizzati 180 milioni, cioè il 15% in più rispetto allo scorso anno, per un totale di 309mila quintali di formaggio prodotto, questo in un anno non certo semplice per le produzioni e le commercializzazioni. I risultati della internazionalizzazione sono dovuti a progetti che hanno portato nel mondo il Pecorino Romano dop. In corso è ancora quello di Chizu – Enjoy the taste of life- in Giappone, uno dei mercati più interessanti per lo sviluppo commerciale. All’interno di questo intervento ci sono coinvolgimenti dei ristoranti della cinta metropolitana di Tokyo con una serie di iniziative e attività: sito web e social media, programmi televisivi, materiale promozionale, fiere e manifestazioni e eventi nei locali. In particolare vengono fornite ricette dalla tipica carbonara ai più fantasiosi accostamenti con la cucina giapponese, per far entrare il pecorino nella cultura gastronomica del sol levante. Nel nuovo piano “Pekorase Italia-Germania” invece sono previste pubblicità televisive, concorsi di cucina per chef professionisti, sito web in tedesco e italiano, attività di social media e partecipazione alle maggiori fiere di settore in Italia e Germania.