Germania, l’Humboldt Research Award alla sociologa Donatella Della Porta

14

La Fondazione Alexander von Humboldt ha assegnato alla sociologa e politologa Donatella Della Porta, professoressa della Scuola Normale Superiore di Pisa, il prestigioso “Humboldt Research Award” per i suoi meriti nel campo della didattica e della ricerca nelle scienze politiche e sociali.

La cerimonia ufficiale in onore dei premiati si terrà in occasione del Simposio annuale della Fondazione von Humboldt, a Bamberg, in Germania, dal 24 al 27 marzo 2022.

Ogni anno, con l’obiettivo di avviare e rafforzare collaborazioni accademiche con Istituti di ricerca in Germania, la Fondazione Alexander von Humboldt conferisce fino 100 premi (del valore di 60.000 euro ciascuno) a studiosi e studiose.

I riconoscimenti vengono assegnati sulla base dell’eccellenza nell’insegnamento e nella ricerca a scienziati non tedeschi le cui scoperte e innovazioni hanno avuto – e avranno anche in futuro – un significativo impatto nelle rispettive discipline.

Donatella Della Porta è professoressa ordinaria di Scienza politica. Alla Scuola Normale Superiore è direttrice del programma di Dottorato in Scienze politiche e sociali e del Centro Studi sui Movimenti Sociali ed è stata la prima preside della Classe di Scienze politico-sociali.

I temi centrali della sua ricerca includono i movimenti sociali, la violenza politica, il terrorismo, la corruzione e le proteste. È stata direttrice del progetto di ricerca “Mobilizing for Democracy”, finanziato dallo European Research Council”.

Nel 2011 ha ricevuto il Mattei Dogan Prize per il suo contributo accademico nell’avanzamento del campo della sociologia politica. Le sono stati riconosciuti cinque dottorati honoris causa, presso l’Università di Lausanne, l’Università di Bucarest, l’Università di Goteborg, l’Università di Jyvaskyla e l’Università del Peloponneso. È autrice o curatrice di 90 libri, oltre 150 articoli scientifici e oltre 150 capitoli in volumi collettanei.