Gesac, premio per l’innovazione grazie a un software di Citel Group

38

Va a Gesac, la società che gestisce lo scalo di Capodichino, il premio nazionale per l’Innovazione nei servizi 2018 (categoria turismo) promosso da Confcommercio. Merito del chatbot (un software in grado di simulare una conversazione con un essere umano) fornito dalla Citel Group (https://www.citelgroup.it/) che ha permesso alla Gesac di migliorare sensibilmente il servizio per i viaggiatori.

Il premio (promosso dalla Presidenza della Repubblica e organizzato da Confcommercio-Imprese per l’Italia) è ormai alla sua decima edizione ed è rivolto a tutte le imprese e startup con idee innovative nell’organizzazione del lavoro e nel modello di business. Idee innovative come quella, appunto, che ha permesso a Gesac – Aeroporto di Napoli di potenziare la propria presenza multicanale con un chatbot conversazionale migliorando allo stesso tempo l’esperienza del viaggiatore. L’Aeroporto di Napoli è il primo in Italia a mettere a disposizione questo tipo di software per tutti i passeggeri di voli nazionali e internazionali. Il chatbot, realizzato a febbraio da Zoro.Ai , start up milanese rilevata da Citel Group, è infatti in grado di offrire informazioni relative allo stato e ai dettagli dei voli, ai servizi dell’aeroporto, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Esso è inoltre disponibile sulla pagina Facebook dell’Aeroporto di Napoli.
“Siamo orgogliosi che la visione innovativa di Gesac – Aeroporto di Napoli sia stata premiata con un premio di tale prestigio”, afferma Valerio D’Angelo, amministratore delegato di Citel Group, che spiega: “A differenza dei tradizionali servizi di assistenza, attivi soltanto durante le ore lavorative e con lunghi tempi di attesa, il chatbot di Citel Group è disponibile 24h 7 giorni su 7 in diverse lingue e prevede una raccolta dati basata sulle interazioni con i viaggiatori. Esso consente una comunicazione bidirezionale con gli utenti in grado di simulare una normale conversazione umana e offrire un’assistenza personalizzata per ogni singolo viaggiatore”. “Le attività del chatbot – continua – possono essere monitorate dagli operatori attraverso una dashbord intuitiva, che permette la profilatura degli utenti, in base ai permessi dell’operatore che effettua il login, e l’accesso a un’apposita sezione di training per il chatbot consente di indirizzare verso contesti specifici richieste che in una prima interazione non hanno avuto risposta. Nei prossimi mesi sono previsti ulteriori sviluppi con l’integrazione di una componente vocale, Speech-to-Text, con l’utilizzo delle tecnologie di riconoscimento vocale e di elaborazione di linguaggio naturale per migliorare l’esperienza dei viaggiatori”.
Citel Group, società italiana di Information Technology, fornisce servizi a medie e grandi aziende private e della Pubblica Amministrazione nei processi di digital transformation. . Negli ultimi anni la società è entrata nel mercato delle tecnologie di intelligenza artificiale per l’automazione dei processi aziendali e l’information management. I continui investimenti in R&S, le collaborazioni accademiche di eccellenza e la centralizzazione delle competenze in un’unica SW Factory hanno reso Citel Group una realtà fortemente innovativa con un’offerta tecnologica competitiva. Tra i principali clienti del Gruppo, presente in Italia (Napoli, Roma, Genova e Milano) e Brasile (Rio de Janeiro e San Paolo): Tim, Tim Brasil, Telefonica, Poste Italiane, Optima Italia, Banca Intesa Sanpaolo, Banca Iccrea, Leonado, Fiat, Gesac – Aeroporto di Napoli, Croce Rossa Italiana.