Gestione del porto di Livorno La compagnia entra con il 16%

34

La compagnia di navigazione campana entra da protagonista nella gestione del porto di Livorno, uno scalo di prima fascia nell’ambito del bacino del Mediterraneo. Attraverso un’alleanza con le famiglie D’Alesio, Fremura La compagnia di navigazione campana entra da protagonista nella gestione del porto di Livorno, uno scalo di prima fascia nell’ambito del bacino del Mediterraneo. Attraverso un’alleanza con le famiglie D’Alesio, Fremura e Neri, che controllano la Sintermar, società di gestione del terminal toscano, Grimaldi acquisisce una posizione strategica per i propri affari. Con la sua controllata Atlantica il gruppo campano rileva il 16,5 per cento di proprietà di Fremura, che adesso scende alla stessa quota e lascia la maggioranza del pacchetto azionario nelle mani di D’Alesio e Neri, entrambe al 33 per cento. L’operazione costituisce di fatto un intervento di salvataggio della Sintermar, che da tre anni è in perdita e chiude il bilancio 2011 con un passivo di 700 mila euro, il 2012 con un buco di 4,3 milioni e il 2013 con meno 1,7 milioni. Grimaldi è già presente a Livorno dal 1968 mediante l’agenzia marittima Ghianda, di cui è azionista di maggioranza con il 51 per cento delle azioni. Nel 2013 l’armatore partenopeo, che serve lo scalo labronico con navi ro/ro e traghetti tradizionali, movimenta 238 mila unità tra automobili, camion, rimorchi e van e registra un aumento del traffico nella misura del 6 per cento rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2014 sono nell’ordine delle 300 mila unità movimentate con un incremento dell’attività pari al 27 per cento. “Il porto di Livorno è uno scalo strategico per il nostro gruppo, sia per i traffici di veicoli nuovi che per la rete di autostrade del mare che abbiamo sviluppato negli ultimi anni”, commenta Manuel Grimaldi, amministratore delegato della compagnia. Livorno, tanto per dare una dimensione dell’importanza dell’affare, è il porto scelto da Maserati per l’invio di auto e motori negli Stati Uniti d’America.