Giappone, Tokyo celebra la Giornata della liuteria italiana

56

Una giornata, quella in programma il 3 giugno all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, dedicata alla liuteria italiana con una mostra di strumenti, una conferenza, un concerto. L’appuntamento è all’Auditorium Umberto Agnelli dell’ Iic che ospiterà in mattinata la conferenza del Maestro Stefano Conia dal titolo “I segreti della liuteria cremonese. Da Stradivari ai giorni nostri, quattrocento anni di tradizione e innovazione” (in italiano con traduzione in giapponese) e nel pomeriggio il concerto del trio Edanami Chika, Furukawa Nobuo e Yamaguchi Chinami. Durante la “Giornata della liuteria italiana in Giappone”, dalle 11 alle 18, sarà inoltre possibile visitare una mostra di strumenti ad arco. Conia nasce in Ungheria nel 1946 e fin da giovanissimo inizia gli studi di violino, interessandosi anche all’arte della liuteria grazie al padre, diplomato alla Scuola di Liuteria di Cremona. Dal 1968 al 1972 frequenta la Scuola internazionale di liuteria di Cremona e si diploma sotto la guida dei Maestri Sgarabotto, Morassi e Bissolotti. È stato insegnante presso la Scuola di Liuteria di Cremona per più di vent’anni , prima in qualità di Maestro Esperto di verniciatura e restauro, in seguito di costruzione. Ha ricevuto ottenuto numerosi premi per i suoi strumenti in concorsi nazionali ed internazionali. È membro e fondatore dell’Associazione Liutaria Italiana (Ali) ed Europea (Ael).

in foto Maestro Stefano Conia
in foto Edanami Chika
in foto Yamaguchi Chinami
in foto Furukawa Nobuo