Gioco illegale e mancati introiti per le casse erariali: presto nuove norme per l’online?

84

Saranno presto in vigore delle nuove norme che regolamenteranno in maniera ancor più dettagliata il gioco online? È questa la sensazione dopo le parole Arjan van ‘t Veer, ovvero il segretario generale della European Lotteries, organizzazione che si occupa di tutte le lotterie nazionali con vincite in denaro. Vediamo nel dettaglio.

Il Parlamento europeo si muove
Stando alle parole di Van ‘t Veer, i membri della European Lotteries stanno facendo di tutto per cercare di contrastare il gioco illegale, in modo tale anche da proteggere i consumatori. Ci sono già una serie di disposizioni nuove che potrebbero entrare in vigore entro il 2023 e che possono essere molto utili in tal senso. Al Parlamento europeo è stata già fatta una votazione in merito, per quanto riguarda il DSA, ovvero il Digital Service Act, e i parlamentari si sono espressi con voto favorevole (530 favorevoli, 78 contrati e 80 astensioni, per la precisione).

La votazione si è tenuta lo scorso 20 gennaio. Il DSA è un vero e proprio regolamento dell’Unione Europea che prevede la realizzazione generale di uno spazio digitale molto più sicuro e in cui i diritti degli utenti possano essere maggiormente garantiti e protetti. Nella fattispecie, saranno previste una serie di regole per contrastare servizi e contenuti digitali illegali.

Da questo momento, quindi, saranno aperti i negoziati tra le istituzioni che dovranno poi varare il testo definitivo del regolamento ufficiale. Le norme, come anticipato, potrebbero entrare in vigore già dal 2023.

Cosa significherà questo in termini economici e pratici?
La domanda è sicuramente lecita. Per prima cosa ci si aspetta una maggiore attenzione e tutela da parte dell’utente che possa essere volta ad evitare il “cadere” nelle trappole della rete. Come sappiamo, infatti, ci sono tantissimi siti illegali in circolazione, i quali operano per truffare l’utenza. Generalmente si palesano sotto diversi aspetti: alcune volte hanno un nome molto simile ad altri bookmakers legali, altre ancora si possono palesare tramite link truffaldino inviato per mail, in cui vengono assicurate vincite sicure o bonus improbabili.

In rete è possibile trovare tantissimi siti che aiutano a capire quali siano effettivamente dei siti illegali e quali no (anche se ci si può affidare direttamente ai siti dell’Agenzia Dogane e Monopoli che riporta un elenco completo). A parte ciò, consideriamo che è possibile anche scovare anche tante altre info utili: per esempio, i migliori casino con bonus. In questa maniera è possibile per l’utente scegliere al meglio.

In termini economici, per il nostro Paese queste norme potrebbero avere un risvolto molto significativo. Basti pensare al fatto che ci sono in rete decine e decine di siti di scommesse che operano in maniera non truffaldina, ma aggirano le normative previste dal fisco italiano. Spesso questi siti hanno una licenza europea ma non italiana e ciò sta a significare che non pagano le tasse qui. Una stretta da parte dell’Unione Europea sotto questo punto di vista significherebbe anche poter attivarsi cercando di incassare quanto dovuto.