Giordano e de Magistris presentano il progetto di reinserimento delle donne vittime di violenze. Corsi da settembre

90
In foto lo scienziato Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine

È voluto essere presente anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris alla presentazione del progetto “Free and Indipendent woman” che si è tenuta nel corso di una conferenza stampa al Gran Bar Gambrinus di Napoli, con la partecipazione del professore Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Istitute di Philadelphia e professore all’università di Siena e dalla criminologa Antonella Formicola. L’iniziativa mira all’inserimento lavorativo delle donne sopravvissute alla violenza grazie all’aiuto e all’impegno delle realtà imprenditoriali presenti sul territorio napoletano, ma non solo. E tra coloro che hanno offerto la propria disponibilità figurano il Gran Bar Gambrinus di Napoli, la scuola Formatime dell’imprenditrice Alessandra Gallo, la società Rigenera Napoli, con l’ad Giancarlo Arra, l’Accademia Scientifica Enogastronomica Medeatereanea, che ha sede nella Mostra d’Oltremare, con il presidente Massimiliano Quintalini che ha già raggruppato due donne vittime di violenza, peraltro presenti in sala, per i corsi che partiranno a settembre.