Giorgio Magliocca nella delegazione italiana per il Comitato Europeo delle Regioni

27
In foto Giorgio Magliocca

C’è anche la sindaca di Roma Virginia Raggi tra i componenti della nuova delegazione italiana al Comitato europeo delle Regioni (CdR) che inizierà il suo mandato quinquennale il 26 gennaio 2020. Il Consiglio Ue ha nominato oggi i primi 24 italiani (10 titolari e 14 supplenti) di cui 18 scelti su indicazione dell’Anci e sei tra quelli proposti dell’Unione delle province, mentre mancano ancora all’appello i rappresentanti delle Regioni. Al momento la delegazione più nutrita è quella del Lazio con sette membri (2 titolari e 5 supplenti), tra cui la sindaca di Roma Virginia Raggi. Quattro sono invece i lombardi (2 titolari e 2 supplenti), due dei quali siedono nel Consiglio comunale di Milano (Arianna Maria Censi e Carmine Pacente), tre i piemontesi (1 titolare e 2 supplenti) e due sia i toscani che gli emiliano-romagnoli (1 titolare e 1 supplente a testa, fra cui il sindaco di Bologna Virginio Merola). Sono due anche i membri siciliani, entrambi catanesi: il sindaco Salvatore Pogliese e il consigliere comunale Enzo Bianco. A questi si aggiungono un membro titolare campano (Giorgio Magliocca, presidente della Provincia di Caserta) e 3 supplenti da Calabria, Basilicata e Marche. Fra i nomi scelti anche due deputati: Roberto Pella (sindaco di Valdengo, Biella) e Matteo Luigi Bianchi (consigliere comunale di Morazzone, Varese). Oggi il Consiglio ha nominato complessivamente 181 membri e 181 supplenti sui 329 (più altrettanti supplenti) che andranno a comporre il CdR dopo la Brexit. Terminate le nomine, la delegazione italiana conterà in totale 48 componenti, 24 titolari e 24 supplenti.