Giornalisti, da Assoagenti i riconoscimenti per lo Shipping: ecco i premiati

52
 
Un brindisi di Natale e di fine Anno, il confronto aperto e costruttivo sulla portualità campana e un riconoscimento ufficiale ai giornalisti territoriali del settore dello Shipping.  E’ in breve il programma del meeting organizzato da AssoagentiCampania, oggi alla Stazione Marittima di Napoli, a cui sono intervenuti i vertici di Autorità Portuale e Direzione Marittima Regionale e delle varie categorie professionali del sistema portuale.
“Un meeting nel quale abbiamo voluto esprimere la nostra gratitudine ai giornalisti che da sempre seguono con impegno e professionalità quanto accade nel settore dello shipping e della portualità – spiega Stefano Sorrentini, Presidente Assoagenti Campania – Una premiazione che intendiamo ripetere ogni anno, invitando i media a rafforzare la sinergia con la nostra Associazione, Enti ed Istituzioni di settore ed insieme collaborare per intraprendere le iniziative giuste per migliorare il sistema portuale campano”.
I premiati per la I edizione del “Award for outstanding Journalism & Writing in the Marine and Nautical Industry” sono stati: Gianfranco Coppola della Rai, Antonino Pane del Mattino, Paolo Grassi del Corriere del Mezzogiorno, Tiziana Cozzi di La Repubblica, Vera Viola di Il Sole 24 Ore, Michele Armano di Il Denaro, Eduardo Cagnazzi di Il Roma, Luciano Bosso di Informazioni Marittime e del Bollettino Avvisatore Marittimo, Marco Caiazzo della rivista 30 Nodi e Antonio De Cesare di Porto&Diporto. E un premio speciale a Bianca D’Antonio, madrina dell’evento e prestigiosa firma del settore dello shipping, oltre che memoria storica nell’ambito marittimo.
 
341690f5 00ed 41df 9422 df155e19aada
 
Ma il meeting di oggi è stato anche un momento di confronto e di bilanci per il settore marittimo, soprattutto in riferimento alla nuova riforma portuale e alla nomina del Presidente Spirito all’Autorità di Sistema Portuale.
“Abbiamo un interlocutore deciso e determinato – commenta Sorrentini – che dimostra di avere idee chiare ed innovative sui possibili temi di rilancio del sistema portuale campano. Negli interventi che si sono susseguiti in queste settimane il Presidente Spirito ha acceso i riflettori su argomenti che ci trovano sulla stessa lunghezza d’onda, quali: sinergia tra porto ed interporto, aeroporto e città; efficienza dei sistemi portuali, incentivi legati al tasso di rotazione delle merci, verifica dei piani industriali, presenza di tecnici e non di politici nel comitato di gestione. Possiamo insomma essere soddisfatti rispetto ai percorsi che stiamo per intraprendere”.