Giornalisti della Campania, Ausiello si dimette da presidente del Sugc: Mi candido nel Consiglio dell’Ordine

80
in foto Gerardo Ausiello

Gerardo Ausiello si è dimesso da presidente del Sindacato unitario giornalisti Campania lasciando anche il direttivo del Sugc. “Caro segretario, caro Claudio – si legge nella lettera di dimissioni indirizzata al segretario Claudio Silvestri – ne abbiamo fatta di strada insieme in questi anni. Se mi volto indietro vedo un sogno che, con sacrificio e dedizione, siamo riusciti a rendere reale, il sogno di un Sindacato dei giornalisti efficiente, trasparente, solidale, realmente al servizio dei colleghi. Questo modello, che passo dopo passo abbiamo costruito con il contributo e il sostegno di una squadra coraggiosa e determinata, è stato premiato di recente quando i colleghi ci hanno voluto, con Antonella Monaco, anche alla guida dell’Inpgi in Campania. Credo però, come te – ce lo siamo detti tante volte – che sia necessario portare avanti il progetto di riforma di tutti gli organismi di categoria. E’ il momento di farlo – scrive Ausiello – perché, ora più di prima, è indispensabile avere una visione e le idee chiare sul futuro e sulle risposte che dobbiamo dare ai colleghi. Con questo spirito ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine della Campania. Ma poiché come sai non credo nei doppi incarichi, prima di ufficializzare a mia candidatura all’Ordine con la presente rassegno con effetto immediato le dimissioni da presidente e da componente del direttivo del Sugc. Avrei potuto, come hanno fatto altri in passato, condurre la campagna elettorale mantenendo la poltrona al Sindacato, e dunque conservando un comodo paracadute. Ho scelto invece, in coerenza con il mio percorso e i miei valori, di lasciare l’incarico prima di iniziare questa nuova avventura, rispetto alla quale mi porrò con passione e umiltà, come faccio con tutte le cose della mia vita.
Nell’accogliere le dimissioni, il segretario Silvestri, a nome di tutto il consiglio direttivo e di tutti i rappresentanti degli organi sociali del SUGC, ha ringraziato Ausiello per il lavoro fin qui svolto: «Grazie per aver accettato questa sfida importantissima e difficile, quella di trasferire un modello di efficienza e trasparenza in un organismo della categoria che rischia, altrimenti, lestinzione. Solo un progetto veramente riformista, che guardi seriamente al futuro della nostra professione, in sintonia con gli altri organismi della categoria, potrà salvare lOrdine dei giornalisti. Con la squadra di ControCorrente Campania ti sosterremo nel tuo nuovo impegno per il rinnovamento”.