Giornalisti, inaugurata a Napoli la sede del Sugc

20

C’erano anche i vertici della Federazione Nazionale della Stampa, il presidente Beppe Giulietti e il segretario Raffaele Lorusso, all’inaugurazione della sede del Sugc, il Sindacato Unitario dei Giornalisti della Campania nato due anni fa dalle ceneri della vecchia Associazione Napoletana della Stampa. Il rientro nella Fnsi del sindacato campano, già sancito ufficialmente nell’aprile dello scorso anno, è stato celebrato con la convocazione a Napoli della prima giunta esecutiva Fnsi 2016 nella nuova sede di via Cappella Vecchia. Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha presenziato alla cerimonia di intitolazione della sala riunioni a Santo Della Volpe, l’ex presidente della Fnsi il cui impegno è stato determinante per il ritorno del sindacato campano alla casa madre. Un messaggio di sostegno al sindacato è stato inviato dalla moglie di La Volpe, Teresa Marchese. “Quando si apre una casa dell’informazione – ha detto Giulietti – è un momento di festa non solo per i giornalisti ma per tutti i cittadini. Al governo – ha aggiunto – chiedo di considerare i giornalisti non solo come dei garantiti”. “Un momento importante – ha osservato Lorusso – non solo per la Campania ma per tutta la Fnsi in una regione che aveva bisogno di un presidio sindacale”. “Da qui oggi – ha sottolineato il segretario del Sugc Claudio Silvestri – riparte la nostra azione con una marcia nuova e con un sindacato al servizio dei colleghi in un territorio in cui le emergenze sono molteplici: dal lavoro che manca ai precari, fino ai giornalisti sotto scorta perche’ minacciati dalla criminalità”.