Giornalisti, l’Ordine contro l’attacco di De Luca ai servizi tv; Sempre con la schiena dritta

46
in foto Carlo Verna, presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti

“E’ l’informazione a svolgere una funzione di controllo del potere politico e non viceversa. La schiena dritta non sarà piegata da qualche parola sconclusionata e democraticamente deplorevole di un presidente di Regione”. E’ quanto scritto in una nota pubblicata sul sito dell’Ordine dei giornalisti che fa riferimento alle parole pronunciate ieri dal presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca in relazione ai servizi della Tgr e di ‘Presa Diretta’. L’Ordine nazionale dei giornalisti insieme con l’Ordine della Campania, prosegue la nota, “sarà al fianco del Sindacato locale, di Usigrai e Fnsi per qualunque iniziativa intenderanno intraprendere a tutela della redazione della Tgr Rai di Napoli e dei colleghi che lavorano a Rai 3, in particolare a Presa Diretta”. “Siamo certi – concludono Carlo Verna, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, e Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine regionale della Campania – che tutti i giornalisti chiamati in causa si sentano semmai offesi, ma non intimiditi, dalle parole del presidente Vincenzo De Luca”.