Giornata dell’orgoglio meridionale a Pontida: 4 bus da Napoli

85

Sono arrivati a Pontida intorno alle 12 di questa mattina le prime delegazioni di manifestanti che parteciperanno oggi alla giornata dell’orgoglio meridionale nel comune del bergamasco storica roccaforte della Lega Nord. I primi sul posto sono stati i napoletani del centro sociale Insurgencia, tra i promotori della manifestazione nazionale. Sui 4 autobus giunti da Napoli anche gli artisti di ‘Terroni Uniti'(tra loro i 99 Posse) che si esibiranno sul palco montato sul prato delle Ferrovie, uno spazio che è stato requisita dalla Prefettura dopo il diniego delle autorizzazioni da parte di Rfi. “Oggi sarà una manifestazione ironica e dissacrante ma che veicola un messaggio serio – commenta Egidio Giordano del centro sociale Insurgencia- la festa del razzismo che si manifesta ogni anno a Pontida ha prodotto 20 anni di politiche antimeridionali e razziste”. “Oggi diventa ancora più pericoloso con l’avanzata delle destre in Europa, la Lega ambisce ad essere il modello lepenista in Italia – prosegue Giordano – al momento in Italia gli unici a mobilitarsi contro il lepenismo sono i movimenti”.