Giornata Onu delle bambine, flash mob a Napoli

15

Studenti e rappresentanti istituzionali uniti mani nelle mani in un girotondo per dire no alla violenza e alle discriminazioni di genere nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale Onu delle bambine e delle ragazzine. L’iniziativa, promossa dall’associazione Terre des Hommes, si è svolta in piazza Del Gesù ed ha visto l’adesione del Comune di Napoli. ”E’ una giornata importante – dice il sindaco Luigi de Magistris – per ricordare, per denunciare e per lottare quotidianamente in tutti i territori del mondo per i diritti umani a cominciare dai diritti delle persone piu’ fragili tra cui i bambini”. L’obiettivo della campagna InDifesa è stimolare la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e delle discriminazioni di genere a partire dalle minorenni, incoraggiando la partecipazione e il ruolo attivo delle bambine e delle ragazze nella società e ribadendo l’impegno concreto dell’amministrazione per il contrasto alla violenza di genere, il bullismo e il cyberbullismo. In piazza gli studenti del Genovesi hanno mostrato alcuni lavori da loro realizzati sul tema delle spose bambine. Dai dati riferiti, il fenomeno della violenza sulle bambine e’ cresciuto negli ultimi dieci anni del 45 per cento. ”Da parte delle famiglie e delle comunità educative – dice Simona Marino, delegata alle Pari opportunità – serve un intervento forte così come è necessario prevede nelle scuole l’educazione sessuale perchè spesso è l’informazione che manca agli adolescenti che non conoscono nè i rischi a cui possono andare incontro ne’ il loro corpo e di pari passo – ha concluso – bisogna preparare anche i genitori. Oggi siamo di fronte alla mancanza di responsabilita’ genitoriale rispetto a fenomeni che sono sottovalutati”. Un altro flash mob si terrà oggi pomeriggio a largo Berlinguer.