Giornate della Campania a Bruxelles con il console Basile

201

Campania giovane e creativa è la prima delle giornate istituzionali che la Regione Campania ha in programma a Bruxelles, presso l’Istituto Italiano di Cultura, nell’ambito del Maggio europeo della Campania, un mese interamente dedicato all’arte e alla cultura della Campania nella capitale dell’Unione Europea.
Il 15 maggio 2017 la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e’ diventata  la “vetrina” della creatività e del talento dei giovani campani, oltre che il luogo di incontro tra le esperienze istituzionali in favore dei giovani, l’impegno del mondo accademico e la passione dell’universo delle associazioni giovanili.
Il convegno di apertura ha fatto  il punto sulle politiche attuate dalla Regione Campania in favore dei giovani anche attraverso un efficace impiego delle risorse comunitarie, a cominciare da quelle del POR Campania FSE 2014-2020, e ha presentato  uno spaccato del fermento istituzionale,  culturale e associativo della Campania per e con i giovani: l’azione delle istituzioni cittadine in materia di politiche giovanili, le attività del mondo accademico e l’esperienza sul campo delle associazioni.
Il programma prevedeva la sottoscrizione di un protocollo di collaborazione culturale tra Regione Campania e Istituto Italiano di Cultura a Bruxelles e un protocollo tra l’Accademia di Belle Arti di Napoli e l’Académie Royale des Beaux-Arts de Bruxelles.
Hanno fatto gli onori di casa l’Ambasciatore d’Italia in Belgio, Elena Basile, e il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, Paolo Grossi;  presenti gli assessori regionali Serena Angioli e Chiara Marciani oltre a rappresentanti delle istituzioni locali, del mondo accademico e delle associazioni giovanili.
I successivi appuntamenti istituzionali della Regione Campania per il Maggio europeo della Campania sono in programma il  29 e 30.
Le relazioni sono state del 
sindaco di Caserta, su “Esperienze istituzionali in favore dei giovani”; Claudia Capone dell’Università di Salerno – Osservatorio Giovani OCPG su “Creatività giovanile in Campania: giovani artisti, istituzioni, progetti, proiezione dei video delle opere del progetto Chiamata alle Arti”; Antonella Tartaglia Polcini e Antonello Lo Calzo dell’Università del Sannio con la presentazione del volume “A Scuola di cittadinanza europea”, realizzato nell’ambito del progetto “La cittadinanza dell’UE nel suo ventesimo anniversario” – programma Jean Monnet 2012; Paolo Ricci e Giuseppe Gaeta, rispettivamente presidente e direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, su “L’Accademia di Belle Arti di Napoli e la creatività dei giovani campani”; Dafné de Hemptinne e Enzo Pezzella, rispettivamente direttore e coordinatore artistico dell’Académie royale des Beaux-Arts de Bruxelles-Ecole supèrieure des Arts, su “L’Accademia di Belle Arti di Bruxelles e le reti locali e internazionali”.
Le due accademie di Napoli e Bruxelles sottoscriveranno poi un protocollo d’intesa. 
Ed ancora interverranno Alessia Stellato, in arte Alyssa, dell’Associazione Sannio Irpinia Lab presenterà il progetto #artedimezzo – L’impresa culturale che cresce, e Francesco Piemonte dell’associazione Moby Dick il progetto Noi giovani europei: Crescere, Partecipare, Innovare
Prevista infine una testimonianza dell’artista Nunzio Maccioni, che, selezionato nell’ambito dell’iniziativa dell’Osservatorio Giovani OCPG “Chiamata alle arti”, esporrà a Bruxelles una sua mostra di pittura. 

BRUNO RUSSO