Giornate napoletane della salute: screening e prevenzione in piazza

198
in foto Teresa Rea, presidente Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli (foto fonte Facebook)

Dal 30 settembre al 2 ottobre presìdi infermieristici gratuiti presso gli stand di Piazza del Plebiscito. Sono le giornate napoletane della salute, della prevenzione e del benessere. Dal 30 settembre al due ottobre 2022 gli infermieri di Napoli portano in piazza la prevenzione e l’assistenza infermieristica. Tre giornate organizzate dall’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli nell’ambito del “Villaggio della Salute”, iniziativa promossa dal Comune di Napoli dedicata ad una sanità più vicina al cittadino.
“Da venerdì 30 settembre saranno gli infermieri a portare la salute sul territorio, in attesa che Case e Ospedali di Comunità, infermiere di famiglia e di quartiere, infermieri nelle scuole e in farmacia, diventino una realtà anche a Napoli, contribuendo a decongestionare i Pronto Soccorso ospedalieri, ingolfati da codici bianchi e verdi trattabili anche sul territorio. Quell’assistenza territoriale che si è rivelata il tallone d’Achille del Paese al cospetto della pandemia da Covid-19”. Cosi la presidente Opi Napoli, Teresa Rea ha presentato l’iniziativa.

Gli Stand
Stand Hiv – Presso gli stand predisposti dagli infermieri sarà possibile infatti sottoporsi gratuitamente al test dell’Hiv, grazie all’impegno degli infermieri dell’associazione ANLAIDS e dell’associazione VOLA.
Stand Cives – Gli infermieri del Cives (Coordinamento Infermieri Volontari per l’Emergenza Sanitaria) insegneranno attraverso simulazioni su manichini, le manovre salvavita per la rianimazione cardiopolmonare e per la disostruzione delle vie aree.
Stand Pediatrici – Le infermiere e gli infermieri pediatrici daranno il loro contributo promuovendo l’allattamento al seno materno.
Stand Opi – Presso lo stand Opi sarà possibile sottoporsi gratuitamente al rilevamento dei parametri vitali. Gli infermieri dell’Associazione Anipio si occuperanno di prevenzione e igiene promuovendo l‘accurato lavaggio delle mani, mentre le addette al “Percorso Rosa” spiegheranno le attività a tutela e a difesa delle aggressioni alle donne.
Stand Telemedicina – Presso il gazebo dedicato sarà messa a disposizione dei cittadini gratuitamente una piattaforma di telemedicina per la prevenzione e l’educazione sanitaria on line attraverso la rilevazione dei parametri vitali e questionari mirati da remoto.