Giovani, 450 scuole e 9mila studenti: si chiude a Napoli il Villaggio sulla sicurezza stradale

92

Più di 9mila studenti, 450 istituti coinvolti e 29 tappe formative in tutte le province della Campania. Sono i numeri record della sesta edizione del progetto “Sii saggio, guida sicuro”, promosso dall’associazione Meridiani per educare i giovani delle scuole secondarie di primo e secondo grado al rispetto del codice della strada che si conclude oggi a Napoli in piazza del Plebiscito, con il gran gala in cui saranno premiati i vincitori del concorso di idee “Inventa un segnale stradale!”. Tra i testimonial presenti Gigi & Ross, Alessandro Bolide e Alessandro Incerto. Prevista la presenza di molti rappresentanti istituzionali. Nel Villaggio “Sii Saggio, Guida Sicuro” sono allestiti il Villaggio dello sport a cura del Coni Campania e il Villaggio tecnico con stand interattivi sulla sicurezza stradale a cura dell’Esercito, dell’associazione nazionale Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana, Forze dell’Ordine, Ordine Ingegneri Napoli, Tangenziale di Napoli, Car Service – Auto Bruognolo, Iveco, Fondazione Telethon, Anas, Accademia Aeronautica, Polizia Penitenziaria, British Institutes, Polizia Locale Napoli e Confarca. In mattinata saranno consegnati 36 premi alle scuole vincitrici e attestati a tutte le scuole partecipanti al progetto. Nel pomeriggio (ore 14.30), a palazzo “Salerno”, sede del Comando Forze Operative Sud, si terrà il convegno dal titolo “La sicurezza stradale… un impegno di tutti”, durante il quale si discuterà delle azioni per migliorare i comportamenti al volante soprattutto dei giovani e le infrastrutture stradali. La campagna “Sii Saggio, Guida Sicuro” si svolge in collaborazione con il Comune di Napoli, la Direzione scolastica regionale della Campania, l’Unione industriali Napoli, l’Università Federico II, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di NAPOLI, la Città Metropolitana, L’Anci-Campania, l’ANM, l’Anas, la Tangenziale, la società Iveco, Fondazione Telethon, Auto Bruognolo – Car Service, Confarca, il Centro Studi Tecnoscuola ed il British Institute, e gode del patrocinio dell’Esercito Italiano, dell’Arma dei Carabinieri, dell’Accademia Aeronautica, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, della Polizia Locale, della Croce Rossa Italiana, del Coni, e con la media partnership di Rai Isoradio, con l’obiettivo di diffondere la cultura della sicurezza stradale.