Giovani di Confindustria, Zigon, Scudieri e Lettieri: tre new entry nel sistema Confindustria

108
in foto Marco Zigon

Marco Zigon, Paolo Scudieri e Gianni Lettieri: sono loro i nuovi volti del sistema nazionale di Confindustria. Nominati su proposta del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia nell’Advisory Board dell’associazione imprenditoriale Zigon, presidente di Getra, gruppo industriale manifatturiero campano che opera da 70 anni nel settore energetico, e Scudieri, numero uno di Adler Pelzer Group, leader internazionale nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di componenti e sistemi per l’industria deltrasporto, arrivano nei pianialti di Viale dell’Astronomia dopo anni di successi con le loro aziende e di impegno associativo. Zigon, classe 1953, laureato in ingegneria elettrica, è a capo dell’azienda di famiglia fondata a Napoli nel 1949. Tra il 1994 e il 1999 è stato vice presidente vicario dell’Unione industriali di Napoli. Insignito nel giugno 2017 della carica di Cavaliere del lavoro dal presidente Sergio Mattarella, membro del Consiglio Superiore della Bancad’Italia, Zigon dallo scorso anno è consigliere del Cnel,il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro,in rappresentanza di Confindustria. Paolo Scudieri è alla guida di Adler Pelzer Group, fondato nel 1956 dal padre Achille.La sede storica è a Ottaviano (Napoli) ma attualmente è presente in 23 Paesi, con 65 stabilimenti produttivi. Adler Pelzer Group si è affermato sul mercato internazionale puntando su un’intensa attività di ricerca e sviluppo e su un programma di investimenti e acquisizioni grazie a cui ha raggiunto una presenza globale, un fatturato di 1,4 miliardi di euro con oltre 11.000 di- pendenti tra Europa, Asia e Americhe. È fornitore dei principali produttori mondiali nei settori dell’automotive e dell’aeronautica tra cui Ferrari,Porsche,Audi,Rolls-Royce, Agusta, Boeing, Bombardier. Giovanni Lettieri è stato invece nominato, sempre su proposta di Confindustria,primo vicepresidente dell’Unione delle Confindustrie del Mediterraneo(BusinessMed),la più importante rappresentanza del settore privato, con 22 confederazioni di imprese, attiva nella regione Euro-Mediterranea. Imprenditore di prima generazione, Giovanni Lettieri avvia nel 1975 la sua attività nel settore tessile. Nel 1990 realizza il primo stabilimento europeo per la produzione di tessuto per denim ring per poi dedicarsi successivamente al settore delle energie rinnovabili e delle investment company. In questi anni svolge anche un’intensa attività in ambito associativo in veste di presidente dell’Unione Industriali di Avellino dal 2000 al 2004 e dell’Unione degli Industriali di Napoli dal 2004 al 2010. Attualmente è membro di Giunta del Consiglio Direttivo dell’Unione degli Industriali di Napoli e ricopre anche le cariche di presidente di Atitech SpA, di Meridie Investimenti e di Le Cotoniere.

In foto Paolo Scudieri
in foto Gianni Lettieri