Giovani e servizio civile, prorogata la scadenza: domande entro il 17 ottobre

76

Prorogata, la scadenza del bando di servizio civile universale da 39.646 posti, di cui 951 all’estero e 2.196 in progetti con specifiche misure aggiuntive, destinate anche a ragazzi con minori opportunità. Il Dipartimento delle Politiche giovanili e del Servizio Civile Universale ha infatti fissato al 17 ottobre prossimo, sempre alle 14, la possibilità di presentare domanda da parte dei giovani tra i 18 ai 29 anni non compiuti. Quest’anno per la prima volta e’ stata prevista una modalita’ di candidatura esclusivamente on line, tramite utilizzo dell’identita’ digitale Spid. “La proroga, richiesta da numerosi enti e da alcune Regioni, risponde all’esigenza di concedere qualche giorno in piu’ ai ragazzi che quest’anno, tra le altre cose, si sono confrontati con una procedura completamente nuova rispetto al passato. L’obiettivo e’ dunque di favorire la massima partecipazione degli interessati”, spiega una nota ufficiale del Dipartimento. Inoltre nei giorni scorsi si era anche levato l’allarme di organizzazioni come l’Unhcr e l’Asgi (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione), nonche’ di enti di servizio civile, che avevano lamentato le difficolta’ dei giovani richiedenti asilo e dei rifugiati nell’accedere con queste modalita’. Ma su questo problema sono arrivate le rassicurazioni della Direttrice dell’Ufficio del servizio civile universale (Scu), Titti Postiglione, che ha ricordato come “il problema e’ legato agli Identity Providers che erogano il servizio SPID. Per risolvere questo nodo, per questa categoria di giovani e’ possibile rivolgersi direttamente al Dipartimento delle Politiche giovani e del Servizio Civile Universale, tramite la mail domandaonline@serviziocivile.it, per richiedere l’attivazione di specifiche credenziali temporanee per l’accesso alla piattaforma ‘Domanda on Line’ (Dol) per la candidatura”. Postiglione ha anche rilanciato l’appello ai giovani a candidarsi per uno dei quasi 3.800 progetti disponibili in Italia e all’estero. “Quest’anno le modalita’ di partecipazione sono accessibili non solo da PC, ma anche da tablet e smartphone, con la domanda che viene immediatamente presentata per il progetto scelto. Quella del servizio civile e’ un’occasione imperdibile, ma il tempo rimane poco, e per chi ancora non ci ha pensato ricordo il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio piu’ semplice, diretto proprio ai ragazzi, con pochi click potra’ meglio orientarli tra le tante informazioni e fargli scoprire un mondo di opportunita’”. “Fare il servizio civile e’ infatti un investimento su di se’, un modo di acquisire nuove conoscenze e maturare delle competenze, per orientarsi nel mondo e per essere utili quindi a se’ e agli altri, che sono le persone concrete ma anche le comunita’ tutte. Tutto sotto un cappello singolare che e’ la ‘difesa della patria’, fatta in una maniera particolare che e’ quella nonviolenta e non armata, con l’impegno quotidiano di tanti ragazzi e ragazze, e questo ha un valore aggiunto straordinario per il nostro Paese “, conclude la Direttrice dell’Ufficio del Scu.