Giovani, l’Ue investe altri 100 milioni per Erasmus e Horizon 2020

62

“Sono stati aggiunti 100 milioni di euro ai fondi dell’Ue inizialmente previsti per ricerca e mobilità studentesca, da oggi i ricercatori e giovani europei possono contare su un sostegno ancora maggiore da parte dell’Unione”. Cosi’ Günther Oettinger, commissario europeo per il Bilancio e le risorse umane, in merito all’aumento dei fondi in favore dei progetti dell’Ue Horizon 2020 ed Erasmus +, deciso al termine dell’accordo tra il Parlamento europeo e il Consiglio in merito al bilancio dell’Ue per l’anno 2019. Dei 100 milioni, 80 saranno destinati alla ricerca sul cambiamento climatico, portando cosi’ il 35% dei fondi totali destinati alla ricerca a questa priorità, mentre i restanti 20 milioni andranno ad incrementare l’investimento relativo a istruzione, formazione, gioventù e sport in Europa e a finanziare la formazione di 12 ‘universita’ europee’ prevista entro il 2025. Gli studenti potranno cosi’ ottenere un diploma che combini gli studi in diversi paesi europei, contribuendo alla competitivita’ internazionale delle universita’ europee e ad avvicinare il settore dell’istruzione alle nuove sfide del mercato del lavoro. Queste le proposte presentate dalla Commissione, si attende l’approvazione di Parlamento e Consiglio europei.