Giovani ricercatori, contributi fino a 1 milione: il Miur finanzia con “Sir” i gruppi indipendenti

37

Nuove opportunità per i gruppi indipendenti di ricercatori under 40: fino al prossimo 13 marzo è possibile accedere a contributi fino a 1 milione di euro messi a disposizione dal bando Nuove opportunità per i gruppi indipendenti di ricercatori under 40: fino al prossimo 13 marzo è possibile accedere a contributi fino a 1 milione di euro messi a disposizione dal bando Sir (Scientific Independence of young Researchers). Il programma promosso dal ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Miur) consiste nel finanziamento di progetti di ricerca svolti da team di elevata qualità scientifica, sotto il coordinamento di un ricercatore, italiano o straniero, residente in Italia o proveniente dall’estero, che abbia conseguito il dottorato (o la specializzazione di area medica, in assenza di dottorato) da non più di sei anni. Le figure – Il “Principal investigator (Pi)” è colui che abbia conseguito il suo primo dottorato di ricerca (o specializzazione di area medica, in assenza di dottorato) non prima di 6 anni anteriori al 23 gennaio 2014, che non abbia già compiuto 40 anni. Ogni Pi può presentare una sola proposta e non può figurare tra i partecipanti inseriti in altri gruppi di ricerca che concorrono all’assegnazione dei finanziamenti previsti dal programma Sir. Il Principal investigator si impegna a svolgere il progetto di ricerca presso un’università o un ente pubblico di ricerca afferente al Miur. Tre macrosettori – Sono tre i macrosettori di ricerca all’interno dei quali potranno muoversi i progetti presentati: scienze della vita, scienze fisiche e ingegneria, scienze umanistiche e sociali. Una corsia preferenziale sarà riservata alle proposte relative a progetti di natura interdisciplinare che attraversano i confini tra i diversi ambiti di ricerca, progetti pionieristici che affrontano campi nuovi ed emergenti, progetti che introducono approcci innovativi non convenzionali o invenzioni scientifiche. I contributi – I progetti di ricerca candidati possono prevedere un costo massimo di 1 milione di euro per un periodo di 3 anni. Le risorse messe a disposizione del bando ammontano complessivamente a 47,2 milioni di euro. Scadenza – Le candidature devono essere presentate esclusivamente per via telematica entro le ore 14 del 13 marzo 2014.