Giovani ricercatori, dalla Fondazione Adolfo Pini borse di studio nel settore dell’arte

42
(Imagoeconomica)

La Fondazione Adolfo Pini annuncia la sesta edizione del progetto coordinato e curato da Dalia Gallico, che vede l’assegnazione di cinque borse di studio a sostegno, promozione e valorizzazione del talento di giovani ricercatori under 35 nei settori dell’arte e della creatività, iscritti o laureati da non più di 3 anni presso scuole o Università di Milano. Le borse danno la possibilità di accedere a un periodo di formazione o di ricerca da realizzarsi presso prestigiosi centri internazionali specializzati di tutto il mondo – in presenza, da remoto o in modalità mista, per un periodo di almeno due settimane da concludersi entro marzo 2022 -, per analizzare modelli di sviluppo delle attività artistiche e di crescita dei centri culturali. Complessivamente la Fondazione Adolfo Pini mette a disposizione dei giovani che vorranno partecipare borse di studio per 15.000 euro. Per l’effettuazione di un periodo di stage all’estero/ricerca in presenza e in modalità mista è prevista una borsa di studio del valore di 3.000 euro. Se l’attività di stage/ricerca è in modalità da remoto la borsa di studio equivale a 1.000. In particolare, i progetti di ricerca dovranno concentrarsi sulla valutazione dei servizi e delle azioni che possano essere di supporto ai giovani, all’arte e alla creatività oggi, verificando, raccogliendo e comparando le best practices a livello internazionale per la crescita delle attività artistiche, con l’obiettivo di sostenere l’apertura del ”sistema milanese” alle competenze e professionalità internazionali nel settore delle arti.