Giovani scienziati: 300 mila euro per fare network

51

Coinvolgere giovani scienziati, italiani e stranieri, operanti all’estero in congressi di rilevanza internazionale che verranno organizzati in Italia nel corso del 2016. E’ l’obiettivo del bando da 300mila euro promosso dalle Fondazioni di origine bancaria associate all’Acri per finanziare uno “Young Investigator Training Program” destinato a giovani ricercatori che, per un mese, lavoreranno presso gli enti di ricerca italiani che aderiranno all’iniziativa.

L’obiettivo

L’obiettivo di Acri e delle Fondazioni associate è promuovere la ricerca scientifica e le collaborazioni internazionali tra centri di ricerca, favorendo la mobilità dei giovani ricercatori. Il bando consentirà a questi ultimi di stabilire e consolidare rapporti con gruppi di ricerca italiani per la definizione di programmi di interesse comune e di inserirsi nell’attività dei centri ospitanti attraverso la produzione di lavori che verranno presentati in congressi internazionali scelti da un’apposita commissione individuata dall’Acri.

Chi può partecipare

Destinatari del bando sono le università, gli istituti di ricerca di natura pubblica io privata e altri enti di ricerca, purché non aventi fini di lucro e impegnati attivamente nel settore della ricerca scientifica e tecnologica. I fondi verranno assegnati ai giovani ricercatori sotto la forma di “Premio alla ricerca”.

Premi e scadenza

Saranno assegnati fino a 70 premi di ricerca, dell’importo di 3 mila euro per giovani ricercatori dell’area europea e di 4 mila euro per i giovani ricercatori dell’area extra-europea. Ai centri di ricerca selezionati verrà erogato un contributo per spese di segreteria fino a un massimo di 4 mila euro. I risultati della selezione saranno comunicati entro il 31 ottobre 2015. Il testo del bando e il modulo di partecipazione, da presentare entro il prossimo 15 settembre mediante posta elettronica certificata all’indirizzo aacri.ricerca@pec.it, sono scaricabili dal link in pagina nella versione elettronica del Denaro.

Valutazione dei progetti

La valutazione delle richieste di contributo sarà effettuata da un’apposita Commissione Acri composta da rappresentanti delle Fondazioni, che potrà avvalersi di competenze esterne. I progetti verranno giudicati sulla base di precisi criteri: rispondenza agli obiettivi del bando e chiarezza nell’esposizione degli obiettivi e dei contenuti dell’iniziativa; caratteristiche dell’ente di ricerca proponente; carattere internazionale dell’iniziativa, valutato sulla base del programma del congresso, dei relatori e del numero previsto di partecipanti: tipologia e disponibilità dei Centri di ricerca italiani ad ospitare giovani ricercatori (preferibilmente almeno 20).


Risorse complessive

300 mila euro

Contributi

3 mila euro per giovani ricercatori dell’area europea

4 mila euro per i giovani ricercatori dell’area extra-europea

Fino a 4mila euro ai centri di ricerca selezionati

Scadenza

15 settembre 2015