Giovani, via alla Call for Education 2023: contributi per 3 milioni di euro da Unicredit

218
(fonte foto Twitter)

Contrastare la “povertà educativa” nel cuore dell’Europa: è l’impegno al centro di un’iniziativa sostenuta da Unicredit Foundation, rivolta in particolare ai ragazzi e ai giovani di età compresa tra gli 11 e i 19 anni. L’orizzonte del progetto abbraccia 11 Paesi, dall’Italia alla Slovacchia, dalla Bosnia ed Erzegovina alla Germania. Informazioni sull’iniziativa, promossa attraverso il bando “Call for Education 2023”, sono contenute in una nota diffusa in settimana dalla fondazione dell’istituto di credito italiano. Una realtà, questa, si legge in una presentazione online, impegnata da 20 anni nel contrasto alla dispersione scolastica e nel sostegno all’inserimento lavorativo dei giovani, dell’accesso all’università e della ricerca. “All’iniziativa, che coinvolgerà Austria, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Germania, Italia, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia, Slovenia e Ungheria, UniCredit Foundation destinerà un contributo complessivo di tre milioni di euro” si legge nel comunicato. “L’obiettivo è di individuare e sostenere programmi a favore degli studenti della scuola secondaria inferiore e superiore, realizzati da organizzazioni senza scopo di lucro, con particolare attenzione a contrastare l’abbandono scolastico, facilitare l’accesso e il completamento degli studi universitari, favorire l’acquisizione di competenze adeguate all’inserimento nel mercato del lavoro”. Secondo Andrea Orcel, presidente di UniCredit Foundation, “l’istruzione è il motore fondamentale per il futuro dell’Europa e sono convinto che sia nostra responsabilità, in quanto istituzione europea, individuare e sostenere costantemente i giovani talenti delle comunità in cui operiamo, poiché loro getteranno le basi per il progresso e il successo del nostro continente negli anni a venire”. Il dirigente sottolinea: “Questa iniziativa si sposa perfettamente con l’impegno del Gruppo rivolto a dare costantemente la possibilità alle nostre comunità di progredire e migliorare negli aspetti sociali, in linea con la strategia in ambito sociale, ambientale e di governance (Esg) e il piano strategico della Banca”. Entro l’8 settembre 2023 le organizzazioni non-profit potranno presentare la propria candidatura sulla piattaforma dedicata, all’indirizzo https://callforeducation.com/.
Entro la fine di ottobre un Comitato di valutazione istituito ad hoc selezionerà circa 20 progetti vincitori, indicando anche l’importo del sostegno.