Giro d’Italia, Tadej Pogacar trionfa a Livigno

15

Roma, 19 mag. (askanews) – Tadej Pogacar mette il suo sigillo sul Giro d’Italia 2024. Sulle strade della leggenda, nella tappa più lunga del Giro con il Mortirolo (montagna Pantani) e l’arrivo inedito sulla pista di sci del Mottolino a Livigno a 2385 metri di quota, lo sloveno compie l’impresa in maglia rosa che tutti gli appassionati si attendevano nella 15a tappa, Manerba del Garda-Livigno, 222 km e 5400 metri di dislivello, la più dura della corsa rosa. Attacca a 14,8 km dall’arrivo, via via rimonta una decina di corridori (l’ultimo Quintana a 2 km dall’arrivo) e trionfa a Livigno per il suo quarto successo di tappa dopo Oropa, Prati di Tivo e la crono di Perugia. Quintana è secondo, gli altri big come Thomas sono a oltre 3′. Il 107° Giro d’Italia è del più forte corridore dall’era di Merckx