Giugnano, adesione alla rete anti discriminazione Ready

40
 
Anche il Comune di Giugliano in Campania (Na), terzo comune campano per numero di abitanti (con 120mila residenti), aderisce alla rete Ready. (Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere). L’adesione, su proposta dell’Assessore alle Pari Opportunità Carla Rimoli, è stata approvata nella seduta di Giunta del 3 maggio scorso. Attiva dal 2006 al fine di sviluppare azioni e diffondere buone prassi finalizzate al superamento di ogni discriminazione nei confronti delle persone lgbt, alla rete Ready hanno già aderito (tra le molte amministrazioni regionali, provinciali e comunali) la Regione Campania, la Città Metropolitana di Napoli, il Comune di Napoli e quelli di Salerno, Portici, Pompei, San Giorgio a Cremano e San Paolo Belsito. Oggi con Giugliano in Campania, si aggiunge un altro tassello istituzionale importantissimo, nella nostra regione, affinché si possano avviare politiche concrete di contrasto alle discriminazioni legate all’orientamento sessuale a all’identità di genere, politiche in settori strategici come formazione alla pubblica amministrazione, alle forze dell’ordine, in ambito socio-sanitario cosi come è accaduto di recente proprio nella nostra Regione con un programma di formazione ai vertici delle Forze dell’Ordine. Nel ringraziare la Giunta comunale di Giugliano ci auguriamo che presto altri comuni possano aderire alla rete Ready e prevedere interventi strutturati di contrasto all’omotransfobia.