Giustizia, al via venerdì a Napoli la due giorni promossa da Magistratura Indipendente

95
in foto Giovanni Melillo

Venerdì 15 e sabato 16 ottobre Napoli ospiterà la due giorni “Le riforme della giustizia. La cultura della giurisdizione: il fine può giustificare i mezzi?”, organizzata da Magistratura Indipendente. Il convegno, articolato in una serie di tavole rotonde, sarà ospitato negli spazi della Fondazione Premio Napoli a Palazzo Reale. Al centro dei dibattiti la Riforma della Giustizia in discussione al Parlamento e prevista dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). I lavori inizieranno venerdì 15 ottobre, alle ore 15, con i saluti istituzionali di Luisa Napolitano, presidente di Magistratura Indipendente; Giuseppe De Carolis di Prossedi, presidente Corte Appello Napoli; Luigi Riello, procuratore generale della Repubblica Corte Appello Napoli; Giovanni Melillo, procuratore della Repubblica Tribunale Napoli; Domenico Ciruzzi, presidente Fondazione Premio Napoli; Antonio Tafuri, presidente Consiglio Ordine Avvocati Napoli, e Maria Ilaria Romano, segretario distrettuale Magistratura Indipendente. Per la seconda giornata, prevista per sabato 16, porteranno i loro saluti di Livia De Gennaro, presidente giunta distrettuale ANM Napoli; Giuseppe Lucantonio, segretario organizzativo Magistratura Indipendente, e David Ermini, vice presidente Csm. La sessione di lavori finale vedrà il contributo di Giuseppe Visone, sostituto procuratore DDA Procura Napoli; Domenico Airoma, procuratore della Repubblica Avellino; Francesco Caia, vice presidente CNF; Antonio D’Amato, consigliere CSM; Andrea Delmastro delle Vedove, presidente giunta per le Autorizzazioni della Camera; Filippo Donati, consigliere CSM; Andrea Ostellari, presidente Commissione Giustizia del Senato. Le conclusioni del convegno saranno affidate ad Angelo Piraino, segretario generale Magistratura Indipendente. A moderare i lavori delle tavole rotonde il giornalista Alessandro Sansoni.