**Giustizia: Burlando, ‘Bettini? Dubbi su referendum, riforma la faccia il Parlamento’**

9

Roma, 3 giu. (Adnkronos) – “Certo che mi dimisi, era il ’93… che avrei dovuto fare?”. Era il 20 maggio del 1993 quando Claudio Burlando, allora sindaco Pds di Genova, venne arrestato per truffa e abuso d’atti di ufficio. Si dimise da primo cittadino. Quattro anni dopo venne assolto in via definitiva per entrambe le imputazioni e la Corte d’appello di Genova stabilì un risarcimento di sessanta milioni di lire per l’ingiusta detenzione.