Giustizia: Caselli, ‘con riforma rischio che suonino campane non trasparenti’

15

Milano, 14 dic. (Adnkronos) – “Se la presunzione di innocenza si trasforma di fatto in una specie di bavaglio per gli inquirenti, sono inevitabili pesanti ricadute sull’informazione relativa ai procedimenti penali”. Così l’ex magistrato Gian Carlo Caselli, interpellato dall’Adnkronos, interviene sulla riforma della giustizia con riferimento al rapporto tra magistrati e stampa.