Giustizia: Gaia Tortora, ‘bene scuse a Uggetti ma Di Maio avrebbe dovuto farle anche ad altri’

38

Roma, 28 mag. (Adnkronos) – “Non è mai tardi per chiedere scusa. Quindi ben venga se finisce cosi un periodo che il M5s ha alimentato in modo vergognoso non solo su Uggetti. Ma essere garantisti non è un cappotto che metti e togli a seconda della moda. Se Di Maio vuole indossarlo ben venga, ma attenzione: non è a la carte”. Lo dice all’Adnkronos la giornalista Gaia Tortora, commentando la lettera di Luigi Di Maio, pubblicata da ‘Il Foglio’, nella quale il titolare della Farnesina ha chiesto scusa per i violenti attacchi rivolti dai 5 Stelle all’ex sindaco di Lodi. La giornalista, figlia di Enzo Tortora, vittima perseguitata dalla giustizia, non ha dubbi: “Forse Di Maio avrebbe dovuto aggiungere altri casi nella lettera a Il Foglio ed il Pd, che il ministro degli Esteri ha tolto d’impaccio sul tema giustizia sempre scomodo e toccato con le pinze dai dem, se c’è dovrebbe battere un colpo. Tanto più che Uggetti si sarebbe aspettato qualcosa anche dal suo partito, mentre non c’è stata una sola parola in questi giorni”.