Gli artigiani sorrentini incontrano Manzo (Bcc): allo studio misure bancarie per le Pmi della Penisola

185
Un momento dell'incontro

La Bcc di Napoli è pronta a sostenere gli artigiani della Penisola sorrentina. Ad affermarlo è il presidente Amedeo Manzo che ieri sera ha incontrato i rappresentanti delle associazioni artigiane della Penisola. Alla riunione, svoltasi a Villa Fiorentino hanno partecipato Gaetano Milano (Fondazione Sorrento), Marcello Aversa (Peninsulart) e Antonino Maione (Uais). Tema dell’incontro l’adozione di misure creditizie a sostegno delle piccole e micro imprese della penisola, sul modello delle agevolazioni già concesse dalla Banca di Credito Cooperativo agli artigiani di San Gregorio Armeno. Il presidente Manzo, si legge in una nota diffusa dai promotori dell’incontro (Sergio Fedele, Atex Campania; Mario Colonna, delegato Turismo Macroarea Aicast; Giovanni Rosina, Associazione Charter Campania; e Fabio Colucci, Club dei 500) “si è reso disponibile a procedere in tale direzione e a breve saranno valutate specifiche misure per gli artigiani della Penisola”.
Dopo aver ringraziato per la sua “straordinaria disponibilità”, il presidente Manzo, i promotori dell’incontro si sono detti “fermamente convinti che il nostro artigianato rappresenti un valore da difendere e potenziare con tutte le energie possibili”. “Il Turismo di qualità – si legge nella nota diffusa dopo l’incontro – deve puntare sulla identità del territorio, proteggendo e promuovendo l’autenticità dell’artigianato locale. Saremo sempre in prima linea, come associazioni della filiera turistica, per collaborare con i nostri straordinari artigiani che attraverso le loro opere e il loro lavoro incantano i turisti di tutto il mondo”. Infine si invita il Presidente Manzo e la Bcc a “dare un supporto concreto e validissimo ai nostri artigiani con l’obiettivo di estendere questa misura anche ad altri settori dell”economia Sorrentina duramente provata dalla pandemia ma pronta a ripartire e riprendere il ruolo di località turistica famosa in tutto il mondo”.