Gli assessori al Turismo (per la prima volta tutti insieme) della Penisola sorrentina incontrano le associazioni

157
in foto il municipio di Sorrento

Oggi si è svolto presso il Comune di Sant’Agnello un incontro tra i 6 assessori al Turismo dei Comuni della Penisola Sorrentina e i rappresentanti delle associazioni della filiera turistica che hanno promosso l’iniziativa. All’incontro (il primo che ha visto la presenza contemporanea di tutti i rappresentanti istituzionali con la delega al Turismo dei Comuni della Penisola Sorrentina) erano presenti gli assessori comunali Alfonso Iaccarino di Sorrento, Ciro Maffucci di Vico, Pasquale Cacace di Meta, Gianni Iaccarino di Piano, Giuseppe Gargiulo, delegato al Turismo del Comune di Sant’Agnello e, collegata via web, Giovanna Staiano di Massa.
Per le associazioni erano presenti Sergio Fedele (presidente Atex Campania), Mario Colonna (delegato Turismo Macroaerea Penisola Sorrentina), Fabio Colucci (presidente Club dei 500), Giovanni Rosina (Associazione Charter Campania), Pepito di Maio (Associazione Agenti di Viaggio), e Franco Cappiello (presidente Aicast Macroarea Penisola Sorrentina).
“Ringraziamo gli assessori per la loro disponibilità – ha detto Fedele – e per aver condiviso la nostra proposta di avviare un confronto metodologico periodico con i rappresentanti della filiera turistica della Penisola Sorrentina. Ogni mese saranno affrontate proposte, definite iniziative, analizzate priorità e soprattutto coordinata una strategia turistica del territorio, nel rispetto dell’identità e dei programmi di ogni Comune”. “Il primo incontro si svolgerà il 18 febbraio – ha proseguito il presidente di Atex Campania -. Il confronto sarà successivamente allargato alle associazioni turistiche più rappresentative che siamo sicuri vorranno dare il loro contributo a questo strumento di metodo finalizzato a collegare in modo costruttivo le istituzioni agli operatori in un momento di crisi così intensa mai vissuta dalla Penisola Sorrentina”.
“Abbiamo apprezzato la disponibilità degli assessori – ha commentato Mario Colonna -. È fondamentale aprire una pagina nuova per il Turismo in Penisola Sorrentina. Noi siamo pronti a dare il nostro contributo ma è fondamentale il ruolo di raccordo da parte delle Istituzioni locali, soprattutto i considerazione della crisi che ha colpito al cuore l’economia della Penisola. Occorre una strategia di breve e una visione di medio e lungo periodo”. “Siamo costretti a muoverci in una situazione economico/sociale complicatissima – ha dichiarato a sua volta Giovanni Rosina – cui si aggiungono i problemi della nostra categoria derivanti dai rapporti con le autorità, con gli armatori del Golfo e non ultimo con l’aumento dei prezzi di gestione (SIF, luce, acqua, cantieri, ormeggi etc.). Siamo pronti a collaborare in ogni modo al rilancio del turismo peninsulare”. “Il nostro obiettivo – ha spiegato Pepito Di Maio – è progettare la Penisola Sorrentina del futuro, farne una destinazione in grado di intercettare i turisti di domani. Al contempo chiediamo l’intervento pubblico affinché nel breve si attuino tutte le iniziative possibili tese a combattere lo stato di crisi causato dall’emergenza sanitaria”.
Gli assessori al Turismo oltre a condividere l’avvio di un Confronto Periodico, hanno illustrato dal loro punto di vista la situazione attuale del turismo nei loro Comuni e illustrato brevemente le linee programmatiche del 2022.
Marketing di prossimità, Marketing internazionale mirato, organizzazione per i fondi PNRR, regolamentazione del settore extralberghiero, coordinamento e promozione degli eventi organizzati nei vari Comuni, accessibilità e mobilità in Penisola sono tra gli argomenti brevemente discussi che saranno affrontati in questi confronti periodici.