Golden Globe, Sorrentino candidato per miglior film straniero in attesa delle nomination agli Oscar

11
in foto Paolo Sorrentino a Venezia (Imagoeconomica)

“È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino è tra i candidati alla 79ma edizione dei Golden Globe di gennaio come miglior film straniero: ad annunciarlo da Los Angeles è stata la presidente della Hollywood Foreign Press Association, Helen Hoehne. I prestigiosi premi cinematografici dell’Associazione della stampa straniera saranno consegnati il 9 gennaio 2022.
Intanto si attende con trepidazione e un cauto ottimismo martedì 21 dicembre, giorno in cui verranno annunciati i nomi dei 15 titoli in gara per le nomination al premio di miglior film internazionale agli Oscar 2022. La pellicola del regista napoletano pare ben posizionata anche se a concorrere ci sono i rivali molto forti come “Un eroe” di Asghar Farhadi (Iran), “La persona peggiore del mondo” di Joachim Trier (Norvegia), “Scompartimento n.6” di Juho Kuosmanen (Finlandia), “Flee” di Jonas Poher Rasmussen (Danimarca), “Titane” di Julie Ducorneau (Francia), “Drive my car” di Ryusuke Hamaguchi (Giappone).
Le nomination saranno annunciate l’8 febbraio. La cerimonia di premiazione degli Oscar invece è in programma il 27 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles.
Ma tornando ai Golden Globe, da segnalare la candidatura per il miglior film d’animazione di “Luca”, diretto dal regista italiano naturalizzato statunitense Enrico Casarosa. Per la miglior regia sono invece in gara Steven Spielberg con “West Side Story”, Denis Villeneuve con “Dune”, Maggie Gyllenhaal per “The Lost Daughter”, Kenneth Branagh per “Belfast” e Jane Campion per “The Power of the Dog”. Lady Gaga è invece candidata come miglior attrice in un film drammatico per il ruolo di Patrizia Reggiani in ‘House of Gucci’.