Goleada della Carpisa Yamamay

27

Sul campo Centro Ester di Barra la Carpisa Yamamay femminile conquista
la sua quarta vittoria in altrettante quattro gare di Serie C,
surclassando la Virtus Napoli per 9 reti a zero. Le giovani
calciatrici di mister Marino hanno un inizio gara non facile ed al
24’pt non riescono a sbloccare il risultato con un tiro della
Bannikova, che viene ribattuto sulla linea della porta. Al 27’pt però
comincia la giornata di grazia della Tammik che trascina le sue
compagne e va in gol dopo un perfetto, inserimento depositando il
pallone in rete. Al 32’pt l’attaccante estone Tammik fa anche il 2-0
ricevendo la palla appena fuori area di rigore, sorprendendo il
portiere avversario sul proprio palo. II primo tempo finisce con una
conclusione della Bannikova per il 3-0. II quarto gol arriva nel
secondo tempo e più precisamente al 10’st con la brasiliana De Paula
con un destro all’angolino confermando il suo feeling con il gol. Al
12’st è protagonista con un assist la fantasista Massa che vede libera
la Tammik in area che non sbaglia e fa la sua personale tripletta per
il 5-0. Al 14’st arriva anche la gioia personale per la Massa che dopo
un passaggio della de Paula sotto porta con un gioco da ragazze fa il
6-0. Al 16’st accorcia le distanze la squadra di casa grazie ad un
rigore della D’Avino, scaturito da un fallo di mano della De Paula. Al
24’st esce dal campo proprio la De Paula per la Sibilio che si farà
notare più tardi. Al 30’st è il turno della Risina che conclude
l’azione dopo una ribattuta in area che vale il 7-1. Al 31’st è
proprio la subentrata Sibilio a rendersi protagonista con una
splendida conclusione dalla distanza con il gol forse più bello della
giornata che porta le azzurre in vantaggio per 8-1. Al 36’st l’ultima
rete della gara lo segna la Schioppo da un calcio d’angolo quando si
ritrova il pallone giusto e segna il 9-1. Altra ottima prova per le
ragazze della Carpisa Yamamay, che dimostrano di essere un gruppo
davvero molto unito, che domenica prossima se la vedranno con il
Chieti sul proprio campo al C.U.S. di Napoli.

Diego Pantani