Da Gomorra alla tv: i 40 anni di Roberto Saviano

32
in foto Roberto Saviano

Roberto Saviano compie 40 anni. Lo scrittore, che con il suo romanzo d’inchiesta ‘Gomorra’ pubblicato nel 2006 ha denunciato il mondo della criminalita’ organizzata campana, e’ nato a Napoli il 22 settembre del 1979. Originario del quartiere di Secondigliano, ha frequentato il liceo a Caserta e l’universita’ nel capoluogo campano, laureandosi in filosofia. Si avvicina alla scrittura scrivendo per riviste e quotidiani, ma e’ con il suo romanzo d’esordio che raggiunge la notorieta’. Il suo primo libro, ‘Gomorra. Viaggio nell’impero economico e nel sogno di dominio della camorra’ edito da Mondadori, ha venduto oltre 2 milioni di copie, venendo tradotto in 50 paesi. Con il successo e la fama procurategli dal romanzo pero’, arrivano anche le minacce: dopo sei mesi dall’uscita del testo, il 13 ottobre, gli viene affidata una scorta. Ancora oggi, si legge nella sua biografia online sui profili social ufficiali, e’ costretto a cambiare continuamente dimora.
Premiato dalla critica, osteggiato talvolta da alcuni esponenti della politica, Saviano e’ stato oggetto anche di un procedimento giudiziario per plagio. Lo scrittore e’ stato condannato a un risarcimento da 6.000 euro per aver riportato tre articoli due giornali locali (Cronache di Napoli e Cronache di Caserta, dell’editore Libra Edtrice scarl) nel suo ‘Gomorra’. In particolare, sono stati riconosciuti l’illecita riproduzione di due articoli del primo giornale e l’omessa citazione della fonte in quello del secondo. Dopo ‘Gomorra’, Saviano ha pubblicato altri tre romanzi: ‘ZeroZeroZero’, nel 2013, ‘La paranza dei bambini’, nel 2016, e ‘Bacio feroce’ l’anno successivo, tutti e tre editi da Feltrinelli. Lo scrittore napoletano e’ stato anche sceneggiatore della trasposizione cinematografica di due dei suoi testi, ‘Gomorra’ e ‘La paranza dei bambini’, usciti nelle sale nel 2008 e nel 2019. Per la televisione ha invece ideato e lavorato alla sceneggiatura della serie tv ‘Gomorra – La serie’, trasmessa nel 2014 e tuttora in produzione. Continua tuttavia il suo lavoro di scrittore, anche su quotidiani e riviste: in Italia collabora con ‘L’espresso’ e ‘la Repubblica’, negli Stati Uniti con il ‘Washington Post’ e il ‘Time’, in Spagna con ‘El pais’, in Germania con ‘Die Zeit’ e ‘Der Spiegel’. In occasione dei suoi 40 anni, che il settimanale ‘Il Venerdi” di Repubblica gli ha dedicato pubblicando una lunga serie di fotografie, ha scritto su Twitter che “A vent’anni si ha la faccia che si ha, a 40 anni si ha la faccia che si merita”.