#Goodfrance, 1.500 chef nel mondo celebrano la gastronomia francese: 70 i ristoranti aderenti in Italia

28

In arrivo la seconda edizione di #goodfrance: il primo giorno di primavera, il 21 marzo, più di 1.500 chef su 5 continenti celebreranno la gastronomia francese. In ogni ristorante partecipante (70 quelli in Italia), l’evento renderà omaggio ai sapori della cucina francese, alle sue capacità d’innovazione e ai valori che veicola: condivisione, piacere, rispetto del bien-manger, dei suoi contemporanei e del pianeta, tema caro all’Expo Milano 2015 e alla Conferenza di Parigi sul clima di dicembre.

Quest’anno, in tutto il mondo, saranno 150 gli ambasciatori ad organizzare una cena sul tema Goût de France. A Roma, sarà Annie Féolde, Chef-owner del ristorante Enoteca Pinchiorri di Firenze, su invito dell’ambasciatrice Catherine Colonna, a preparare un menù ”francesissimo” per gli ospiti dell’ambasciata a Palazzo Farnese. Ad affiancarla l’Executive chef Riccardo Monco e lo Chef di cucina Alessandro Della Tommasina. Annie Féolde è la prima donna ad aver ottenuto 3 stelle Michelin in Italia e la quarta donna al mondo.

Anche i consolati e gli Instituts francais in Italia si sono associati a quest’iniziativa. A Milano, si terrà all’Hotel Principe di Savoia: grazie a Atout France, lo Chef Christian Etienne, una stella Michelin, preparerà un menù speciale in collaborazione con Alessandro Buffolino, Chef del Principe di Savoia. E a Napoli, agapes previste per tutta la giornata con l’Ordine dei Discepoli di Escoffier Campania, al Grenoble, Institut français di Napoli. Anche l’Italia sarà ospite d’onore: per rendere omaggio ai valori condivisi di convivialità tra Italia e Francia, l’ambasciatrice Colonna continuerà ad aprire l’ambasciata francese alla cucina italiana grazie a ”Cucina aperta”: nel corso del 2016, com’è avvenuto l’anno scorso, la cucina di Palazzo Farnese, a Roma, sarà a disposizione di tre chef italiani, che partecipano a Goût de France/Good France, e alla loro cucina. La gastronomia e l’enologia, si ricorda in una nota dell’ambasciata, sono citate da quasi un terzo dei turisti internazionali tra gli elementi principali che hanno motivato i loro viaggi in Francia, prima destinazione turistica mondiale. L’operazione Goût de France offre cosi’ un’opportunità di scoprire l’art de vivre alla francese e i prodotti del territorio, valorizzando la destinazione Francia