Google, maxi multa in Francia

30

Parigi 21 gen. (AdnKronos/Dpa) – La Francia ha multato Google per 50 milioni di euro (56,8 milioni di dollari) per aver violato le leggi Ue sulla protezione dei dati. L’agenzia francese per la protezione dei dati CNIL ha accusato di mancanza di trasparenza, di informazioni inadeguate e di non aver fornito la possibilità di un valido consenso per la personalizzazione degli annunci.

Le nuove norme dell’Ue in materia di protezione dei dati sono entrate in vigore a maggio e mirano a rafforzare il controllo dei dati personali da parte dei cittadini. Gli standard stabiliscono che i dati non devono essere conservati più a lungo del necessario o utilizzati per uno scopo diverso da quello originariamente specificato. Gli individui devono anche essere informati in un linguaggio semplice su quali sono le loro informazioni necessarie e come verranno elaborate.

Le autorità francesi hanno verificato che le informazioni fornite da Google sul modo in cui elabora e memorizza i dati degli utenti non sono facilmente accessibili. Hanno anche affermato che Google non ha ottenuto un consenso “valido” dagli utenti per elaborare i propri dati per la personalizzazione degli annunci.