Gori, arriva il Bonus idrico 2017 per le famiglie disagiate: ecco come farne richiesta

154

Le famiglie in situazioni di disagio economico o fisico potranno usufruire del bonus idrico 2017 che consente di ricevere agevolazioni in bolletta: lo fa sapere Gori, la società che gestisce il Servizio Idrico Integrato dell’ambito distrettuale Sarnese-Vesuviano della Campania. Il Bonus Idrico consiste in un rimborso annuale pari a 29.200 litri di acqua su base annua per ciascun componente del nucleo familiare che ne fa richiesta. L’importo complessivo dell’agevolazione è di 1.986.662 euro. Il Bonus – informa Gori – potrà essere richiesto da coloro che dispongono di una attestazione Isee di valore inferiore o uguale a 8.107,5 euro, da famiglie con quattro o più figli a carico con Isee non superiore a 20mila euro, o in presenza di casi in cui una grave malattia accertata costringa all’utilizzo di elevate quantità di acqua necessarie per ridurre al minimo il disagio fisico. La domanda per accedere al Bonus Idrico, disponibile sui siti www.ato3campania.it e www.goriacqua.com, deve essere presentata entro il 15 novembre 2017 agli uffici dei Servizi Sociali del Comune di residenza. Saranno i Comuni a ritirare e verificare le istanze con la documentazione allegata al fine di predisporre la graduatoria degli aventi diritto all’agevolazione da trasmettere a Gori. A sua volta Gori provvederà, direttamente in bolletta, alla ripartizione del Bonus Idrico da attribuire all’utente. In questi giorni Gori ha avviato una campagna di comunicazione attraverso l’affissione, condivisa con i Comuni, di manifesti e locandine e ha realizzato un video pubblicato sul canale Youtube “Gori Spa” e alla pagina Facebook “Bonus Idrico”.