Governo 5S-Lega, spunta Tria per l’Economia

37

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Ultima chiamata per 5 Stelle e Lega impegnati in serrate trattative per la formazione di un governo giallo-verde. Per la poltrona dell’Economia spunta il nome di Giovanni Tria, attuale presidente della Scuola di amministrazione e professore ordinario di politica economica alla Facoltà di economia di Tor Vergata. La ‘carta Tria’ al posto di Paolo Savona potrebbe mettere d’accordo M5S-Lega e Quirinale e sciogliere il principale nodo della futura squadra di palazzo Chigi.

Tria, raccontano fonti parlamentari del centrodestra, è stato anche consigliere dell’azzurro Renato Brunetta, quando era ministro della Funzione pubblica del Berlusconi quater. L’economista euroscettico Paolo Savona, secondo gli ultimo boatos, potrebbe essere spostato al dicastero degli Affari europei.

Una volta risolto il nodo dell’Economia, a cascata si comporrà il puzzle della squadra di governo. Tra le caselle chiave c’è la Farnesina, per la quale in pole ci sarebbe Enzo Moavero Milanesi; per la Difesa si parla sempre di Elisabetta Trenta in quota M5S, già presente nella lista dei ministri presentata domenica scorsa al Capo dello Stato. Secondo le ultime indiscrezioni infatti Fratelli d’Italia – pur garantendo il suo sostegno al nascente esecutivo – non dovrebbe entrare nel team governativo, a causa dello stop arrivato da Luigi Di Maio.

VERTICE SALVINI-DI MAIO-CONTE – Il leader della Lega Matteo Salvini e il capo politico dei 5 Stelle Luigi Di Maio sono riuniti a Montecitorio per trovare un’intesa sullo schema di governo. All’incontro si è unito anche Giuseppe Conte.

IL TIMING – Se tutto dovesse filare liscio per la formazione dell’esecutivo, lo scenario ideale sarebbe quello di avere una squadra nuova di zecca, con almeno il giuramento effettuato già prima della solenne Festa del 2 giugno. .