Governo: da avvocato del popolo a ‘torneremo ad abbracciarci’, 2 anni per Conte a P.Chigi (2)

24

(Adnkronos) – A ferragosto cade il governo gialloverde, lo ‘sgambetto’ nell’indimenticabile aperitivo del Papeete. Conte arriva in Aula al Senato e sfida Salvini, rivendica tutto il ben fatto e marca la distanza col leader della Lega. Per molti è la fine dell’avvocato del popolo, uscito di scena dopo poco più di un anno, 13 mesi appena. E invece il M5S, con Di Maio in testa, battaglia col Pd per riconfermarlo. Arriva l’endorsement che non ti aspetti, con il tweet del presidente statunitense Donald Trump e quel ‘Giuseppi’ destinato a restare alla Storia. Conte la spunta: si apre un nuovo capitolo, con un governo che lo vede molto più a suo agio, anche nei colori: giallorosso come la fede nella Roma. Giura il 5 settembre 2019, stavolta non avrà vicepremier ma una squadra composta da 3 sottosegretari alla presidenza del Consiglio e 21 ministri.