Governo, de Magistris: Non è l’Esecutivo che a noi piace

43
In foto Luigi de Magistris

“Non è il governo che a noi piace. Ricordo i bei e forti voti presi al sud dove M5S diceva mai con la Lega e loro oggi firmano contratti ma il primo accordo che va rispettato e’ quello con gli elettori”. Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, ai microfoni di “6 su Radio 1” parla dell’accordo che porterebbe oggi Lega e M5S al Quirinale. “In questi anni prosegue de Magistris – sicuramente con Gentiloni la cooperazione istituzionale è stata garantita, pur nelle diversità politiche. Questo governo lo giudicheremo dai fatti”. Il primo cittadino commenta anche le parole con cui il Ppresidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, lo avrebbe attaccato nei giorni scorsi: “Non è politica quella – dice De Magistris – io sono uomo delle istituzioni, pur essendo molto fuori dal sistema istituzionale tradizionale, quello dei compromessi morali, pero’ sono un uomo delle istituzioni vero. Quindi la mia risposta, anche nei confronti di chi esprime rancore, e’ che io non vedo l’ora di cooperare perche’ le istituzioni tra di loro devono sempre cooperare. Io sono stato eletto dal popolo e sara’ il popolo a giudicarmi. De Luca e’ stato anche lui eletto dal popolo e quindi dovrebbe avere anche lui questo atteggiamento, che non e’ quello di quelle parole cosi’ violente che in 20 anni di uomo delle istituzioni non ho mai sentito da un rappresentante istituzionale”.
Infine, sulla possibilità di presentarsi alle prossime elezioni politiche, il primo cittadino risponde: “Penso di sì, credo; dopo 7 anni di amministrazione avendo portato Napoli ad essere la città d’Italia che piu’ cresce per turismo e cultura, la passione della politica e’ molto forte. Se siamo bravi a costruire un’alternativa vera penso che siamo maturi per un passo che vada oltre i confini della città”.